ANTEPRIMA – Carlo Lucarelli, Politicamente Scorretto a Casalecchio in Novembre

Torna la rassegna civile ideata a Casalecchio di Reno (Bo)

Politicamente Scorretto dal 15 al 20 Novembre 2022

Pubblicato il 12/10/2022

Politicamente Scorretto è una Rassegna ideata da Casalecchio delle Culture in collaborazione con Carlo Lucarelli e si svolge dal 2005 lanciando una sfida a tutta la cittadinanza affermando che: “la cultura è l’unica arma degna di una società civile per affermare valori di giustizia, solidarietà e legalità.

“Il filo conduttore di Politicamente Scorretto 2022 sarà “Verità, unica ragione di stato”. Un tema molto attuale che vuole ricollegarsi alle terribili stragi di stato come quella del 2 agosto alla Stazione di Bologna – su cui finalmente abbiamo una sentenza – fino al mistero della morte di Pier Paolo Pasolini nel centenario della sua nascita, passando dal 30esimo anniversario della strage di Capaci (23 maggio 1992) che ricorre quest’anno, senza mai dimenticare il disastro aereo dell’Istituto Salvemini di Casalecchio. Tutti eventi che hanno segnato la storia del nostro Paese e che per anni sono stati, e in parte sono ancora, protagonisti di depistaggi, incompiute verità e silenzi di stato. Politicamente Scorretto 2022 vuole ricordare a tutti che non bisogna mai stancarsi di trovare la verità: un dovere e un impegno civile fondamentale che deve essere un faro per costruire un futuro migliore, giusto e solidale”.

I luoghi di Casalecchio dove si potrà assistere a questa serie di incontri in cui giornalisti, intellettuali scrittori performer, artisti, attivisti, istituzioni e cittadini potranno assistere, testimoniare e informarsi da voci vive e non filtrate da schermi televisivi saranno la Casa della Conoscenza, la Casa Per la Pace La Filanda, il Centro Sociale San Biagio e il Teatro Comunale Laura Betti. Molti degli eventi saranno inoltre trasmessi in diretta streaming sul canale Youtube e la pagina Facebook della manifestazione.

Alcune anticipazioni inviateci dalla organizzazione dell’evento:

Il 16 novembre 2022 alle 21.00 prenderà il via il panel Il senso della vittima… tra cultura, servizi e riforme condotto da Carlo Lucarelli realizzato in collaborazione con la Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati, l’Associazione Familiari Vittime del Salvemini Rete Dafne per presentare il progetto di Sportello per le vittime di reati finanziato con il contributo del Dipartimento per gli Affari di Giustizia (DAG), erogato da Regione Emilia-Romagna all’Unione Reno Lavino Samoggia.

Tra le altre e tante cose segnaliamo, oltre i talks, workshop e le varie iniziative per le giovani generazioni, la presentazione di una serie di libri dove Carlo Lucarelli dialogherà con gli autori: “Faccia da Mostro” (Rizzoli, 2021) di Lirio Abbate, Direttore del noto settimanale L’Espresso. Il volume racconta la storia di Giovanni Pantaleone Aiello e le sue connessioni con le stragi di mafia; e “Matteo Messina Denaro, latitante di Stato” (Ponte alle Grazie, 2021) di Marco Bova giornalista e regista, collaboratore di AGI e de Il Fatto Quotidiano.

Sarà presentato inoltre “La spia intoccabile” (Einaudi Storia, 2021) di Giacomo Pacini, a cura di CGIL e Anpi Casalecchio. Il volume ruota attorno alla figura di Federico Umberto D’Amato e del suo ruolo all’interno dell’Ufficio Affari riservati (UAR) durante la guerra fredda in Italia. L’autore dialogherà con la giornalista Andreina Baccari; e infine nominiamo la presentazione di “Pasolini un omicidio politico” (Castelvecchi Editore, 2019) di Andrea Speranzoni e Paolo BolognesiAndrea Speranzoni Carlo Lucarelli saranno poi protagonisti del panel dedicato alla sentenza della strage del 2 agosto alla stazione di Bologna moderato da Filippo Vendemmiati.

Proseguiamo segnalando l’evento “Donne e Antimafia” una conversazione tra Antonella Beccaria, giornalista esperta di stragi mafiose, e Rosaria Capacchione, giornalista campana che vive sotto scorta e Valeria Scafetta, giornalista esperta di mafie e scrittrice, e lo spettacolo teatrale “Cosa Nostra spiegata ai bambini”, spettacolo di apertura della Stagione multidisciplinare 2022/2023 del Teatro comunale Laura Betti, con Ottavia Piccolo.

Infine, per la sezione cinema d’inchiesta, anticipiamo la presentazione, seguita dalla proiezione, del nuovo film “Pasolini, cronologia di un delitto politico” del regista Paolo Fiore Angelini e prodotto da Andrea Gambetta: un film d’inchiesta, che spazia dal 1960 al 1975, nella vicenda di Pasolini vivo, alla ricerca della verità politica del suo omicidio. Interverrà Maurizio Braucci sceneggiatore dei film “Gomorra” di Matteo Garrone e “Pasolini”di Abel Ferrara.

 

Il programma completo sarà consultabile sul sito www.politicamentescorretto.org. Una parte significativa delle iniziative sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook e il canale Youtube di Politicamente Scorretto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.